Object Management Anatomical Mapping

Modifica degli oggetti con definizione dei contorni

Informazioni di base

È possibile modificare la forma di un oggetto utilizzando una delle funzioni disponibili per definire i contorni.

Verifica degli oggetti

La sensibilità degli strumenti dipende da vari fattori (ad es., lo zoom). Pertanto, se un oggetto dovrà essere utilizzato in passaggi successivi del trattamento, verificare sempre attentamente che sia stato modificato correttamente e sia adatto al futuro uso previsto.

Funzioni disponibili per la definizione dei contorni

Pulsante

Scheda

Descrizione



Smart Shaper

Consente di modificare la forma dell’oggetto in un intorno tridimensionale locale.



Brush 3D

Consente di delineare l’area d’interesse (con interpolazione 3D della geometria).



Consente di rimuovere dall’oggetto l’area delineata (con interpolazione 3D della geometria).



Brush 2D

Consente di delineare l’area d’interesse pixel per pixel.

Consente di correggere le strutture senza alcuna interpolazione.



Consente di rimuovere dall’oggetto l’area delineata.

Uso della funzione Brush 3D



Smart Shaper sfrutta le informazioni multimodalità per eseguire il delineamento, mentre Brush 3D sfrutta l’interpolazione 3D della geometria per creare un oggetto 3D. Questa interpolazione 3D può essere osservata nel grafico ed è descritta qui di seguito:

(A) Se…

(B) Allora…

Il delineamento avviene in slice parallele

Viene creato un oggetto 3D interpolato

Il delineamento avviene in slice perpendicolari

Viene creato un oggetto 3D interpolato

Si utilizza l’interpolazione 3D limitata localmente

Viene aggiunta a un oggetto 3D l’area contrassegnata

Art. n. 60917-68IT

Fecha de publicación: 2018-08-15